Menu
Carrello 0

Cosa fare se ti punge una medusa? Cure e rimedi.

Pubblicato da Farmacia Aliberti il Iscriviti!

Condividi questo post


CI SONO SEMPRE PIU' MEDUSE!

A causa dell’innalzamento della temperatura delle acque marine e contemporaneamente alla massiccia attività di pesca che priva i nostri mari dei naturali predatori delle meduse, queste aumentano di numero di anno in anno. La specie che maggiormente popola il nostro mare è la Pelagia noctiluca. E’ una medusa rosa/violacea, ha un ombrello di circa 10 cm di diametro e ha 8 tentacoli che possono arrivare fino ad un metro di lunghezza. Il suo veleno è urticante ed è la maggior responsabile di punture ai bagnanti.

Entrare in contatto con i tentacoli di una medusa non è un evento così raro!

COSA FARE IN CASO DI CONTATTO CON UNA MEDUSA?

Nel caso di puntura la cosa più importante è mantenere la calma ed uscire subito dall’acqua.

Una volta usciti dall’acqua, non toccate con le mani la zona colpita ma sciacquare immediatamente la parte lesa con acqua di mare per rimuovere parti di medusa ancora presenti e per diluire le tossine presenti sulla pelle. Evitare di sciacquarsi con l’acqua dolce, potrebbe peggiorare la sintomatologia. I sintomi immediati sono bruciore e prurito che sono causati dalle cellule urticanti presenti sui tentacoli della meduse che penetrano sotto cute. Se la parte lesa viene frizionata con le mani, con asciugamani o altri oggetti, le tossine possono penetrare ancora più velocemente: perciò evitate tali azioni. La zona colpita è fotosensibile. E' consigliato proteggerla dai raggi solari perchè potrebbero formarsi delle piccole cicatrici antiestetiche con l’esposizione solare.

RIMEDI PER LE PUNTURE DI MEDUSA

Evitare i rimedi della nonna, come fare la pipi sulla parte lesa. Questi metodi oltre che antiigienici sono del tutto inefficaci e talvolta dannosi. Il rimedio più efficace è applicare un gel astringente al cloruro di alluminio che lenisce il prurito, blocca l’espansione delle tossine e assorbe gli essudati delle vescicole e delle bolle.

Oppure è consigliata  l’applicazione di Mercurocromo Meduse, una soluzione salina in spray, studiata appositamente per dare sollievo nella zona cutanea entrata in contatto con le meduse. Contiene estratti vegetali ad azione astringente e lenitiva, acqua salina che aiuta a pulire la pelle da parti di medusa rimaste eventualmente adese e a diluire la tossina non ancora penetrata.

 

Se invece i sintomi peggiorano e compare sudorazione, nausea, difficoltà nella respirazione, svenimento bisogna contattare immediatamente il 118.

 

Hai trovato l'articolo interessante?

ISCRIVITI SUBITO ALLA Newsletter

Riceverai solo articoli simili e promozioni sui prodotti in vendita, 100% no SPAM

← Post precedenti Post successivi →


Lascia un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati da un moderatore prima della pubblicazione